Quando l’automazione migliora il lavoro

Case history
Quando l’automazione migliora il lavoro 1
Lo zucchero è un prodotto universalmente presente e utilizzato da ogni famiglia. Essendo alta la domanda nel mercato, i produttori di zucchero richiedono costantemente due caratteristiche per il loro sistema di confezionamento: alta velocità di produzione e massima affidabilità per operare 24/7.

Soprattutto nei paesi in via di sviluppo queste due richieste hanno l’obbiettivo comune di ridurre il costo della manodopera aumentando i livelli produttivi. Il confezionamento manuale poteva impiegare anche 20 -30 persone contemporaneamente, sottoposte a ritmi di lavoro logoranti e serratissimi, in condizioni di sicurezza estremamente precarie.  Tutto questo viene rimpiazzato da una singola linea di confezionamento automatica che richiede un massimo di due operatori per essere gestita, consentendo non solo di diminuire il costo della manodopera ma anche di triplicare la produzione oraria.

confezionamento zucchero

Nel caso qui esaminato abbiamo un esempio d'impianto chiavi in mano per il confezionamento dello zucchero nel formato da 1 Kg con una produzione oraria di 4700 confezioni/h. Il processo di confezionamento inizia da una tramoggia a terra dove l’operatore può scaricare il prodotto da big bag o da altra linea di alimentazione. Dalla tramoggia, il prodotto viene trasportato in quota grazie a un nastro trasportatore bandebord che riversa lo zucchero nel sistema di pesatura che qui è rappresentato dalla bilancia multi-testa. Tali pesatrici, oltre a essere molto veloci rappresentano il miglior strumento di pesatura del panorama attuale. Una volta pesato lo zucchero viene confezionato in sacchi con fondo quadro dalla confezionatrice verticale continua modello MF 52 C. Grazie al movimento continuo (alto/basso) della barra orizzontale la macchina è in grado di raggiungere produzioni fino ad un massimo di 80 sacchi/minuto.

Una volta confezionati i sacchetti vengono prima convogliati e raggruppati in file ordinate da due e infine avvolti da un film che, a seguito del passaggio all’interno di un "forno termoretraibile", consente di ottenere il tipico fardello contenente 10 o 12 confezioni.

fardellatrice

A conclusione dell’impianto è stato installato un pallettizzatore cartesiano MF PCA SMART che consente all’operatore di prelevare e trasportare il pallet finito verso l’aria di stoccaggio rendendo la pallettizzazione più veloce, estremamente precisa e meno gravosa per gli operatori.

pallettizzazione

Richiedi informazioni

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Contattaci saremo felici di aiutarti

MF TECNO è sempre accanto a te, offrendoti una consulenza in fase di progettazione dell'impianto di confezionamento e assistenza post-vendita

Utilizziamo cookie tecnici, di terze parti, di profilazione e di social media sharing per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’utilizzo dei cookie, dacci la tua autorizzazione cliccando su OK. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su Cookie Policy